0 Condivisioni

Il DL n. 18/2020 ha introdotto un credito di imposta, chiamato “Bonus Negozi e Botteghe”, in favore delle imprese a fronte del canone di locazione pagato nel mese di marzo 2020. Tale credito di imposta è pari al 60% dell’importo del canone.
A CHI SPETTA IL CREDITO DI IMPOSTA?
Il credito spetta solo per gli immobili di categoria catastale C/1 (negozi e botteghe) affittati da quelle imprese che hanno dovuto sospendere l’attività a causa del Coronavirus, così come disposto dal DPCM dell’11 marzo scorso.
Parliamo solo di imprese, quindi il credito non spetta ai lavoratori autonomi, anche se pure loro hanno dovuto sospendere l’attività.
LA CIRCOLARE DELL’AGENZIA ENTRATE DEL 3 APRILE 2020
Con la Circolare in oggetto l’Agenzia Entrate ha precisato che per poter utilizzare il credito è necessario aver pagato effettivamente il canone di locazione del mese di marzo. Il credito d’imposta, pertanto, non spetta ai conduttori che non hanno pagato il canone di locazione al proprietario dell’immobile.
L’Agenzia Entrate ha anche chiarito che il credito di imposta non spetta nel caso di immobili utilizzati nell’ambito di contratti di affitto d’azienda.
COME UTILIZZARE IL CREDITO D’IMPOSTA?
Il credito d’imposta potrà essere utilizzato soltanto in compensazione nel modello F24, tramite i servizi telematici messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate (Entratel / Fisconline). Si utilizzerà uno specifico codice tributo, il 6914, e si indicherà l’anno di riferimento 2020.
Il credito potrà essere utilizzato fino a dicembre 2020.

0 Condivisioni